Quali sono le priorità nella scelta della mia nuova scala?

Scale per interni

Scale interne: 7 elementi da considerare nella scelta di una nuova scala su misura o a disegno

Quando si sceglie una nuova scala per interni, indipendentemente da quanto costi, dall’aspetto e dal tipo di proprietà in cui si installerà, ci sono alcuni punti abbastanza comuni da considerare. Ve li elencheremo per una guida completa alla scelta di una scala interna:

1. Il budget e i costi

Se si ha a cuore la realizzazione di una scala su misura o su disegno, vale sempre la pena destinarne un budget specifico piuttosto che aggiungerlo ai costi generali del progetto, poiché é il budget a definire il tipo di scala che si può realizzare.
Il costo, per una scala per interni completa e una balaustra, varia da un minimo di circa millecinquecento euro per una scala in kit di un grande magazzino del fai-da-te, a una media di seimila/dodicimila euro per una scala di design con componenti e assemblaggio più o meno standard, al costo più impegnativo, da ventimila euro a salire, di una scala progettata ad hoc che richieda componenti e progettazioni speciali con materiali di elevata qualità.

2. Lo spazio

È fondamentale considerare sempre lo spazio nel suo insieme.
La scala per interni è una struttura che, salvo rari casi di vani-scala dedicati, si deve integrare con altri ambienti.
Se si ha una configurazione aperta, è da ricordare che la scala è visibile da altre aree della proprietà. Bisogna pensare alla direzione del traffico – a come ci si avvicina alla scala, a come la si scende – e non dare per scontato nulla di ciò che riguarda lo spazio.
Le scale curve, a parità di agibilità rispetto a scale dalla pianta rettangolare, occupano più spazio; le scale a chiocciola possono diventare trappole impraticabili se non pensate e progettate con criterio.
Chiedete prima a chi ne sa, chiedete a Roversi Custom Made e chiedete per avere risposte puntuali ed esaurienti.

3. Il tempo

Commissionare una scala a misura o a disegno significa impiegare del tempo e muoversi per tempo. Spesso ci si potrebbe trovare nella condizione di dover prendere una decisione per necessità e non per scelta. È proprio qui che vale la pena coinvolgere lo specialista delle scale il prima possibile, per ottenere alcune idee di layout e delineare i costi.
Roversi Custom Made fornisce un’idea di costo indicativo di una scala per interni basandosi su disegni, schemi, layout e il tipo di proprietà da servire e, dietro un incarico preliminare, abbozza un layout in 3D ed una valutazione di insieme compresa la stima dei materiali più adatti alla casa in cui andrà a realizzarsi la scala.

4. Il modello

Gradini aperti oppure chiusi? Legno, pietra, Krion oppure vetro? Quali sono i materiali da prendere in considerazione? Quale tipo di scala per interni si può meglio integrare con le strutture esistenti o, al contrario, quali variazioni alle strutture si devono praticare per rendere fattibile la scala che si ha in mente? Roversi Custom Made offre un’ampia varietà di soluzioni e finiture, date un’occhiata sul sito o chiedete una consulenza!

5. La ringhiera

Si può optare per diverse soluzioni per la realizzazione di ringhiere: in vetro, legno, acciaio verniciato o acciaio inox. 
Posizione, esigenze familiari e budget sono tutti fattori importanti per prendere la decisione giusta per e in qualsiasi fase della realizzazione di una scala per interni.
Quando si richiede un preventivo è opportuno offrire tutte le informazioni necessarie come la presenza di balaustre accessorie, le difficoltà logistiche, informazioni sul luogo dettagliato di destinazione.
Perché consegnare ed installare una scala in vetro in una casa singola in campagna dovrebbe costare come consegnarla al sesto piano di un centro storico affollato e con traffico contingentato? Non costano uguali e non saranno due scale uguali seppur in presenza di misure uguali. E ancora, il vetro per le balaustre non è forse l’opzione primaria dal punto di vista del costo, ma certamente offre, oltre al glamour, la maggiore protezione possibile. 
Valutare prima e valutare per il meglio.

6. I preventivi di spesa

Se si volesse un prodotto standard, per misure standard, di colore standard e per una configurazione standard fare un preventivo sarebbe un’operazione veloce e poco impegnativa. Ma in un patrimonio immobiliare come il nostro raramente avremo misure standard e un committente con un gusto più ricercato raramente opta per una soluzione standard.
Elaborare il preventivo di spesa su scale a disegno può diventare un lavoro impegnativo e delicato. Un lavoro che merita il rispetto e la considerazione dovuta.

  • Il vetro: quale tipo di vetro viene offerto?
    Marca dell’impasto, spessori, tipo di qualità ottiche e trasparenza contano, l’intercalare usato (ne trovate un articolo specifico qui: https://www.scaledidesign.it/utilizzo-dei-plastici-nella-costruzione-di-scale/), assemblaggio, numero di pezzi a comporre il totale fanno la difficoltà di movimentazione e la qualità del realizzato. Ognuno di questi aspetti incide e di molto sul costo finale.
  • gradini: il tipo e la provenienza del materiale, il materiale stesso, le finiture e tanto altro variano nel prezzo. Bisogna assicurarsi di confrontare cose simili e avere l’accortezza di ricordare che materiale, spessori e tipologie di trattamento sono molto variabili.
  • fissaggi: le aziende che offrono un servizio di sostituzione ventiquattro ore su ventiquattro e opzioni a basso costo di solito si affidano a fissaggi e clip visibili di magazzino. Una balaustra in vetro accuratamente progettata e realizzata non avrà fissaggi visibili, a meno che non sia specificato e voluto dal committente.
  • Parti in acciaio: bisogna assicurarsi che tutte le parti stiano quotando lo stesso materiale e lo stesso design. 
  • Consulenza offerta: chi vi offre una consulenza gratuita e pareri non interessati già a livello preliminare e di preventivo non ti negherà mai il massimo impegno e qualità durante la realizzazione della vostra scala. Questo ha un valore? Che valore ha l’articolo che state leggendo adesso? Un valore elevato a costo zero, un’insieme di consigli offerti per mettervi in grado di scegliere bene.

In breve, se c’è qualcosa che non si capisce su un preventivo, chiedete e chiedete ancora finché non vi è chiaro cosa ne sia incluso e cosa no e, soprattutto, come è ciò che viene offerto, quali sono le condizioni accessorie e quale sarà il dettaglio del risultato.

7. I tempi di consegna

Nemmeno le opzioni standard a basso costo ed i materiali in kit richiedono tempi di consegna inferiori alle quattro-cinque settimane.
Una scala costruita a misura può richiedere il doppio del tempo, è la più impegnativa tra tutte le opzioni. Sovente le aziende super specializzate non hanno una capacità produttiva illimitata, soprattutto là dove qualità significa attenzione al dettaglio personalizzato. Chiedere prima è la sola soluzione ragionevole, muoversi per tempo è sempre un must, ne avrete solo vantaggi.

Siete interessati al nostro mondo di design e professionalità? Seguiteci anche su Instagram: https://www.instagram.com/roversi_custom_made/

Condividi